invecchiamento facciale

Una mattina ci si alza, si arriva davanti allo specchio e si scopre – panico – che la pelle del nostro viso non è più la stessa: sono comparse le prime zampe di gallina, oppure qualche macchiolina scura, oppure i contorni del viso si sono ammorbiditi. Ecco, questa scena avviene prima o poi in tutte le case, generalmente per la prima volta verso i 35 anni: non c’è nulla di cui preoccuparsi, però, semplicemente è iniziato il processo di invecchiamento facciale. Mi direte: semplicemente? Nulla di cui preoccuparsi? La risposta è: sì, nulla di cui preoccuparsi, nel senso che è un avvenimento perfettamente normale; questo non significa però che ci dobbiamo arrendere a un aspetto che non ci piace. Ci sono tante cose che possiamo fare per mantenere la pelle del viso il più giovane possibile, partendo dalla cosmesi, ma anche dalle buone abitudini. Prima di iniziare con trattamenti, o pensare di ricorrere subito alla chirurgia plastica, cerchiamo di capire bene cosa sta succedendo alla nostra pelle.

invecchiamento facciale

Invecchiamento viso: cosa intendiamo per “pelle invecchiata”?

L’invecchiamento cutaneo non è un processo che accade tutto in una volta, un gradino che, una volta superato, porta direttamente verso rughe nette e macchie cutanee. No: come dicevo all’inizio del post, la pelle inizia a “invecchiare” verso i 30-35 anni (se avviene prima si parla di invecchiamento precoce della pelle) e continua poi a modificarsi nel corso della vita, con problematiche sempre diverse.

  • A 30-35 anni infatti la pelle inizia semplicemente a rilassarsi: si iniziano a vedere delle rughette sottili, specialmente nella zona contorno occhi, la più delicata.
  • Verso i 40anni compaiono le prime discromie e le rughe si accentuano.
  • Dai 50 anni in su, la pelle perde di elasticità e i contorni del viso si ammorbidiscono; le labbra si assottigliano.

Lo so, vi ho descritto le tappe di un percorso dell’orrore; ma sarà meglio sapere cosa succede, in modo da arrivare preparate a questi cambiamenti, o no?

La conoscenza è potere, anche in questo caso: conoscere l’evoluzione dell’invecchiamento facciale è importante per riconoscere i primi sintomi e, soprattutto, per prevenire questi effetti che ci sono sgraditi.

Prevenire le rughe d’espressione è possibile!

Quali sono le cause dell’invecchiamento facciale?

L’invecchiamento cutaneo è determinato sia da cause endogene che esogene: si invecchia, certo, ma ci sono anche altri fattori che influiscono in modo importante sulla pelle del viso, portandola ad invecchiare.

  1. Rallenta il rinnovamento cellulare: i diversi strati della pelle del viso si rigenerano periodicamente, sostituendo le cellule più vecchie con cellule nuove, ma con il trascorrere del tempo questo processo rallenta, iniziando a causare il “malfunzionamento” della pelle. Ecco in poche parole cosa succede al viso dai 30 anni in poi, gradualmente eh: le cellule trattengono sempre meno l’acqua al loro interno, portando la pelle a seccare; la struttura di collagene e acido ialuronico inizia ad assottigliarsi, causando il rilassamento dei contorni del viso e, infine, il tessuto adiposo che sottostà alla pelle del viso perde di volume, causando lo svuotamento che vediamo a livello delle guance.
  2. Inquinamento ed esposizione ai raggi solari: proprio a causa dei cambiamenti che avvengono all’interno del nostro corpo, la pelle del viso diventa più sottile e soggetta ai danni che possono causare gli agenti esterni quali il sole e l’inquinamento; questi infatti possono causare danni alle strutture della pelle perché creano uno squilibrio nella produzione di collagene e nella sostituzione delle fibre connettive danneggiate. In particolare il photoaging, cioè l’invecchiamento cutaneo causato dai raggi ultravioletti del sole e delle lampade abbronzanti, è molto pericoloso perché altera la struttura del DNA delle cellule della pelle e può avere conseguenze pesanti. Proteggersi però è molto semplice: basta esporsi al sole con intelligenza e utilizzare sempre sempre sempre le creme solari.
  3. Cambiamenti ormonali: leggi menopausa. Questo fatidico appuntamento della vita di ogni donna porta con sé una vera rivoluzione a livello ormonale, che agisce anche sulla pelle perché determina il calo di estrogeni, gli ormoni “responsabili” della produzione di collagene ed elastina: in poche parole, un sintomo molto tipico di questo passaggio è il rilassamento cutaneo.

Come ringiovanire la pelle del viso: prevenire è molto più facile che curare

Se hai letto fino qui, saprai ormai che l’invecchiamento della pelle del viso è un processo fisiologico che non si può bloccare, ma c’è una buona notizia: questo decadimento delle cellule infatti può essere prevenuto e rallentato agendo sui fattori esterni.

Segui la nostra beauty routine…

In base all’età che abbiamo, ci troveremo a fronteggiare diversi problemi:

  • Quando compaiono le prime rughe, possiamo affrontarle con i prodotti anti-età: a questo stadio infatti può essere sufficiente una crema viso con ingredienti che stimolino il rinnovo cellulare e abbiano azione antiossidante, senza dimenticare la protezione dai raggi UV – come Extra Intense Anti Age Youth Cream della linea Age Stellar di TEN. Se le rughe sono localizzate attorno al contorno occhi non utilizzate la stessa crema, perché questa zona è molto delicata: ci sono dei prodotti appositi, come Juvenete Eye Balm della linea Skin Regimen di Comfort Zone.
  • Quando le rughe si fanno profonde, invece, l’azione dei prodotti da sola non potrà bastare per spianare e compattare, certamente però vi consentiranno di affrontare con grazia l’avanzare dell’età. I prodotti principali da conoscere sono i patch per il contorno occhi che aiutano con zampe di gallina e palpebra cadente, come gli Eye Patch della linea Sublime Skin di Comfort Zone e il siero riempitivo (filler, in inglese) come Serum della linea Filler Divine di TEN.
  • Se invece il vostro problema è il contorno del viso che si rilassa, scegliete prodotti che contengano acido ialuronico, proprio quello che manca alla vostra pelle. Ottimo è Serum della linea Sublim Skin di Comfort Zone.

Ora che ne sapete di più, sicuramente potrete affrontare al meglio i cambiamenti della vostra pelle del viso, speriamo senza tormentarvi per il tempo che passa ma trovando le giuste soluzioni per piacervi ancora una volta.

Scopri i nostri prodotti dedicati alla cura del viso!