prodotti di finishing

Prodotti di finishing… e cosa saranno mai? Come si usano? Ammettetelo: non ne avete idea. Effettivamente non sono prodotti così conosciuti, o meglio non sono ben identificati come categoria, perché spesso sono confusi con i prodotti per lo styling. In realtà sono complementari: sono da utilizzare entrambi mentre facciamo la piega, ma in momenti e con fini diversi. La messa in piega – o styling, in inglese – è composta da una serie di pratiche che, appunto, hanno lo scopo di dare una certa forma ai capelli. Il finishing invece serve a rifinirne l’aspetto: è qualcosa che viene fatto alla fine – appunto – della piega, per dare lucentezza o morbidezza o opacità, ecc… ai capelli che ne hanno bisogno. O forse credevi che le modelle e le star dai capelli fantastici non avessero un asso nella manica?

In questo post scopriremo con Cristiano, il nostro esperto, a cosa servono e come si usano i prodotti di finishing: attraverso i suoi consigli capiremo se fanno per noi e i nostri capelli.

prodotti di finishing

Per una messa in piega a prova di passerella

Tra lacche, lucidi, cere e schiume abbiamo oggi una grandissima gamma di prodotti di finishing che rispondono alle più diverse esigenze. Spesso siamo noi hair stylist che in salone spieghiamo alla cliente cosa utilizzare, perché non è semplice orientarsi.

Abbiamo pensato, allora, di farvi trovare i preziosi consigli di Cristiano riassunti in questa pagina: speriamo di farvi un regalo gradito, raccontandovi come si usano i diversi prodotti.

Finishing spray per tanti tipi di capelli

Possono avere finalità diverse, come aiutare a sigillare le cuticole dei capelli rovinati dopo la piega (ad esempio Alfaparf Anti Breakage Daily Fluid), dare volume ai capelli piatti (come Wella Sp Volumize Weightless Finish ) o ancora limitare l’effetto crespo (come Moroccanoil Frizz Control).
L’importante in questo caso è utilizzare il prodotto in modo giusto: bisogna vaporizzare a 20cm di distanza, non addosso alla testa – sappiamo che lo fate – pensando di mirare meglio o intensificare l’effetto. Ricordate poi che stiamo tornando a un aspetto naturale nelle messe in piega: quindi bando alle esagerazioni.

Hai capelli piatti e spenti?
Leggi i consigli dell’esperto per dare volume ai capelli

Le polveri per governare i capelli grassi

È una tipologia di prodotto relativamente nuova: si tratta di polveri che danno un controllo leggero al capello senza appesantirlo; per capirci, significa che possiamo sistemare le punte di un caschetto come più ci piace, oppure dare una direzione a frange e ciuffi laterali. La più famosa è la OSIS+ Dust It Mattifying Powder di Schwarzkopf, che ha anche un effetto mat, che va a opacizzare l’eventuale lucido tipico dei capelli grassi, che certo non dona.

I lucidi per capelli brillanti

Proprio come dice il loro nome, fanno in modo che la luce rifletta sul capello, dando un effetto gloss unico, che tutte noi adoriamo. Non a caso infatti prodotti come Blow Out Of Balm di TIGI o lo spray Glimmer Shine Spray Moroccanoil sono conosciutissimi.

Una nota: sono tutti a base oleosa, quindi attenzione a chi ha i capelli grassi! Magari utilizzateli quando volete avere un look impeccabile, ma solo ed esclusivamente sulle lunghezze, per non appesantire i capelli.

Vuoi anche tu capelli lucidi e brillanti?
Leggi il nostro post dedicato

I consigli per una piega fai da te: a ogni capello il suo

Ma quindi, possiamo usare questi prodotti su tutti i capelli e in ogni occasione? Come immaginate, la risposta è ni: rispettare la natura dei nostri capelli è fondamentale per il nostro benessere, ma anche per la riuscita del look; applicare molto lucido ai capelli grassi è un potenziale disastro come, al contrario, usare una polvere opacizzante su capelli secchi.

A meno che l’effetto sia voluto, naturalmente, ma certo non per un look da giorno! Vedrete che sulle passerelle si gioca molto con i capelli, creando effetti insoliti: sono così affascinanti che in molte vorrebbero replicarle, ma direi che certe acconciature possono essere ricreate solo da una mano esperta e solamente per serate mondane particolari.

Il bello di questi prodotti, infatti, è che non è necessario essere praticissimi con phon, ferri o altre armi del parrucchiere, perché qualche goccia di lucido oppure una leggera spruzzata di spray si possono usare tutti i giorni. Ecco quali prodotti scegliere per una beauty routine quotidiana:

  • Per un capello sottile al posto della solita lacca, troppo dura, scegliete uno spray texturizzante come Repair Velvet di Framesi
  • Per rimpolpare capelli fragili meglio un prodotto di finishing idratante, come Wella Sp Hydrate Finish
  • Per capelli crespi scegliete un prodotto anti frizz, che aiuti a governare le vostre ciocche
  • Per i capelli grassi vanno bene quasi tutti i prodotti, ma con estrema moderazione, avendo cura di non applicarli mai sulla radice dei capelli

Cosa ne dite, ora è ben chiara la differenza tra prodotti per lo styling – generale – e il finishing – particolare? Speriamo proprio di sì, e che attraverso i nostri consigli abbiate trovato il prodotto perfetto per essere pronte in pochissimi passaggi la mattina oppure per creare look più sofisticati per la sera.

Scopri tutti i prodotti di finishing
Trova quello perfetto per la tua beauty routine