Curare i capelli bruciati dalla piastra

I tuoi capelli si stanno ribellando, ormai è evidente: dopo due mesi di tinte dai colori pazzi e prove di messa in piega che neanche al Carnevale di Rio, i capelli bruciati e rovinati da piastra e tentativi di tagli o colore fai-da-te si sono arresi e si sono trasformati in un nido di paglia. Beh, in effetti, è bene fare attenzione con i capelli, senza stressarli troppo: la maggior parte dei capelli danneggiati, infatti, ha alle spalle una storia di piccoli maltrattamenti che accumulandosi hanno finito per creare danni sempre più consistenti. Beh, adesso basta piangere sulle doppie punte rovinate: segui i nostri consigli e vedrai che i tuoi capelli torneranno al loro solito splendore.

Curare i capelli bruciati dalla piastra

Quali sono le cause dei capelli danneggiati? Attenzione a come maneggi piastra e phon

Tra le principali cause dei capelli bruciati e delle punte rovinate c’è l’uso scorretto di strumenti quali spazzole, phon, ferri arricciacapelli o il ricorso a trattamenti chimici troppo frequenti, come colorazioni e decolorazioni aggressive. Con il tempo, infatti, i trattamenti aggressivi seccano i capelli, le cuticole per loro natura lisce diventano ruvide, i capelli cominciano a diventare fragili e compaiono le doppie punte.

Certo, in casa è divertente e rilassante provare una nuova acconciatura, oppure giocare con un nuovo colore un po’ pazzo, ma andiamoci piano altrimenti indeboliamo la struttura del capello. Vediamo se indoviniamo al volo come bistratti la tua povera chioma:

  • Per la fretta di fare una piega da principessa usi la piastra o l’arricciacapelli con la chioma non perfettamente asciutta
  • Non usi mai un prodotto termoprotettore o, peggio, non sai nemmeno cosa sia
  • Usi piastra e arricciacapelli a temperature assurde, pensando di fare prima
  • Magari tieni anche il phon attaccato ai capelli, anziché a circa una spanna di distanza (non lo sapevi?)

Ecco, se ti riconosci in uno o più di questi casi, fai attenzione, perché stai compromettendo il benessere dei tuoi capelli e – ovviamente – la loro bellezza.

Capelli rovinati

Come curare i capelli bruciati: i nostri consigli per dire addio ai capelli danneggiati

Ok, iniziamo con i consigli base, da applicare tutte le volte che ti lavi i capelli finché non vedrai che sono tornati belli come prima – ah, a proposito, ci vorrà almeno un mesetto, quindi non desistere al primo shampoo.

  1. Usa uno shampoo per capelli danneggiati: per questo periodo metti da parte il tuo shampoo preferito, ne serve uno specifico per questa battaglia ai capelli bruciati come il Reparative Low Shampoo di Alfaparf. Ricorda di massaggiare delicatamente mentre lo applichi sui capelli bagnati: sfregare con troppa forza mentre si lavano i capelli li rende soltanto più difficili da pettinare in seguito
  2. I capelli danneggiati hanno bisogno di un balsamo dopo ogni shampoo, anche se sono abbastanza corti. Abbia pazienza, è necessario applicare il prodotto sulle punte più danneggiate e lasciarlo agire qualche minuto prima di risciacquarlo: approfittane per ascoltare una canzone in più sotto la doccia
  3. Durante lo shampoo i capelli si gonfiano e di conseguenza i capelli appena lavati sono particolarmente sensibili. Dopo lo shampoo non asciugare i capelli sfregandoli con vigore, piuttosto avvolgili in un asciugamano a mo’ di turbante
  4. Pettina i capelli ancora bagnati con un pettine a denti larghi con grande delicatezza: se sono abbastanza lunghi puoi tenerli con una mano alle radici, in modo da non strattonarli troppo
  5. La cosa migliore sarebbe lasciar asciugare i capelli all’aria, ma se questo non fosse possibile ricorda di utilizzare il phon impostando un livello di calore medio, con la ventola non troppo forte: in questo modo il pericolo che i capelli si secchino viene ridotto al minimo

Prodotti Olaplex 3,4 e 5

Un’altra possibilità molto interessante è quella di utilizzare il trattamento Olaplex a casa: serve un po’ di manualità, è vero, ma se hai giocato con piastra e acconciature siamo sicuri che non ti mancherà la voglia di sperimentare. Si tratta di tre prodotti da utilizzare in sequenza, uno dopo l’altro:

  • Olaplex 3 Bond Perfector è una maschera da utilizzare prima dello shampoo una volta a settimana, perfetto per rimpolpare i capelli bruciati. Questo è il prodotto che ha reso famoso il brand Olaplex e che ha fatto impazzire le star di Hollywood; provare per credere, ma noi ne siamo entusiasti
  • Olaplex 4 Bond Maintenance Shampoo: lo shampoo perfetto per i capelli danneggiati perché formulato in maniera altamente concentrata. Inizialmente, infatti, era pensato solo per un utilizzo da salone, dove ci si va di rado e il trattamento deve essere super efficace in una volta sola
  • Olaplex 5 Bond Maintenance Conditioner: l’ultimo prodotto di questo trattamento-urto per i capelli danneggiati non poteva che essere il balsamo Olaplex – anche questo è un prodotto da salone – che contiene tra gli altri ingredienti l’estratto di Euterpe Oleracea, un elemento ad alto contenuto di antiossidanti

Vedrai che con questi accorgimenti i tuoi capelli torneranno al loro splendore: in fondo non è necessario andare sempre dal parrucchiere per prendersi cura della propria chioma, anche a casa si possono coccolare i capelli nel modo migliore, l’importante è sapere come fare e, soprattutto, non cosa non fare per gestirli al meglio e rispettare la loro struttura. Siamo sicuri che dopo questo post non parleremo più di capelli bruciati!

Scopri tutti i prodotti per curare i capelli danneggiati